Perché le recensioni online dei dipendenti sono cruciali per il Branding

7 ottobre 2019

di William Arruda

 

Quando stai scegliendo un nuovo ristorante, controlli le recensioni su OpenTable? Ordini oggetti in base a quante stelle hanno ricevuto dai recensori di Amazon? Decidi se spendere $20 su un film basandoti sul punteggio su Rotten Tomato?

Probabilmente hai risposto sì ad almeno una di queste domande. Le recensioni dei consumatori contano, e la maggior parte delle società sa di dover prendere molto seriamente questo feedback. Ma quando si tratta di recensioni sulla soddisfazione degli impiegati, troppe aziende ignorano questa informazione cruciale – compromettendo il loro brand aziendale. Dopotutto, le tue persone sono i tuoi brand ambassadors.

Secondo uno studio della Randstad USA, il 57% dei candidati evitano compagnie con recensioni negative online. È logico, giusto? Se decidiamo quale tostapane comprare in base alle recensioni di altre persone, ha senso che quando dobbiamo prendere una decisione importante come scegliere quale offerta di lavoro accettare, vogliamo avere input dalle persone che hanno avuto diretta esperienza con il datore di lavoro.

 

Sorprendentemente, le aziende che sono totalmente interessate a utilizzare le recensioni per influenzare gli acquirenti, non sono così preoccupate per ciò che pensano i potenziali dipendenti. Infatti, secondo la stessa ricerca della Randstad USA, due manager su tre non pensano che le recensioni negative online sui datori di lavoro abbiano un impatto significativo sulla loro capacità di assumere i migliori candidati. Forse più sorprendente, solo il 34% degli HR manager dice che i ratings poco lusinghieri sui siti di recensione online contano.

Questa è una grande disconnessione tra il management e le prime linee e questa mancanza di congruenza può minare in modo significativo il successo di un’organizzazione. Sento spesso raccontare il mito che il branding aziendale riguarda la comunicazione verso il consumatore e che il branding digitale è solo rivolto al consumatore. Consentitemi di stabilire il record: il pubblico, per quanto riguarda il vostro marchio aziendale, raggiunge i 360°, internamente ed esternamente, e i messaggi del digital branding vengono ricevuti anche all’interno della vostra organizzazione, non solo dai vostri clienti. I potenziali dipendenti sono un pubblico fondamentale perché stanno per diventare parte del tuo pubblico interno.

In un momento in cui i bassi tassi di occupazione hanno portato a una guerra per i migliori talenti, è essenziale che tu faccia tutto il possibile per ottenere recensioni accurate e positive della tua azienda, soprattutto se la tua organizzazione non beneficia dell’effetto alone degli elenchi “best places to work”.

Glassdoor.com ha 49 milioni di recensioni e afferma che c’è un tasso di fidelizzazione maggiore del 30% tra i noleggiatori che usano il loro sito. Ha senso. Più informazioni hai, migliore è la decisione che puoi prendere.

schermata-2019-10-07-alle-15-02-41

 

Ecco cosa puoi fare per ottenere recensioni positive che riflettano accuratamente la cultura della tua azienda:

1. Essere onesto durante l’assunzione

Non promettere ai candidati un’esperienza lavorativa che non sei in grado di offrire. Nel fervore di convincere un candidato ad accettare un ruolo, le foto che vengono proposte non riflettono accuratamente la scena. Se un candidato accetta la posizione e sperimenta qualcosa di molto diverso dalle aspettative che hai fissato, la sua prima impressione non sarà positiva. E sappiamo tutti quanto durano le prime impressioni, specialmente quando quelle prime impressioni sono riportate in una recensione online anonima.

 

2. Focalizzarsi sullo sviluppo della Leadership

Sappiamo tutti che le persone non lasciano cattive aziende, lasciano cattivi manager. Ciò significa che i tuoi manager avranno il maggiore impatto su fidelizzazione, coinvolgimento e se la tua azienda riceverà recensioni positive. Investire in leader che comprendono il tuo marchio aziendale e comprendono l’importanza di ispirare un team di veri ambasciatori del marchio pagherà grandi dividendi quando si tratterà di attrarre e trattenere i migliori talenti.

 

3. Rendere il feedback sicuro

Rendere il feedback regolare e onesto è una parte fondamentale della cultura della tua azienda. Crea un sistema per consentire ai dipendenti di inviare informazioni ai livelli alti su ciò che funziona e cosa no, sia con l’organizzazione che con il loro capo. I dipendenti infelici avranno meno probabilità di pubblicare recensioni esternamente se ritengono di avere un canale sicuro e onesto per condividere il loro feedback all’interno dell’organizzazione. Ascolta i feedback sui tuoi manager con una mente aperta. E soprattutto, agisci sui manager che stanno ricevendo voti negativi. Aiutali a diventare leader stimati.

 

4. Avere percorsi multipli di promozione

Promuovi le persone che sarebbero buoni leader. Ciò può sembrare ovvio, ma troppo spesso le persone vengono promosse semplicemente perché sono brave in quello che hanno fatto, non necessariamente perché possono ispirare una squadra e costruire il marchio dell’azienda. Promuovere le persone, dando loro posizioni di leadership, potrebbe non essere il modo giusto per premiare le loro grandi prestazioni. Anche se hai un grande “rainmaker” nella tua squadra, il criterio più importante per diventare capo è come tratta la gente. Possono esserci percorsi di crescita non legati all’acquisizione di una posizione di leadership. Consenti ai tuoi brillanti collaboratori di continuare a imparare, crescere e prosperare attraverso altri tipi di promozioni se la leadership non è adatta a loro.

 

5. Togliere i paraocchi

Nelle strutture a silos delle società, raramente il personale ha una visione olistica dell’azienda. La loro impressione è legata a una parte molto piccola di ciò che riguarda la tua organizzazione. Costruisci programmi per coinvolgerli al di fuori del loro ruolo, funzione lavorativa e dipartimento. Così, anche se la loro esperienza quotidiana non è idilliaca, avranno una sensazione migliore verso l’intera organizzazione e avranno anche maggiori probabilità di trovare un posto per loro stessi da qualche parte nell’organizzazione in cui sentirsi più adatti.

 

6. Comunicare spesso e onestamente

Condividi i risultati dei sondaggi dei dipendenti. Riconosci le sfide che devono essere risolte. Fai sapere alle tue persone cosa stai facendo per rendere la loro esperienza più positiva e fruttuosa. La comunicazione regolare elimina il mistero di ciò che sta accadendo e mostra alle persone che è importante costruire una cultura produttiva positiva.

 

7. Prestare attenzione alle recensioni

Insegna al tuo personale ad essere un digital brand ambassador – condividendo le comunicazioni dell’azienda con amici e followers non solo sui tradizionali canali social ma sui siti di job-search, come ad esempio Glassdoor. Cerca ed elabora ciò che la gente dice della tua azienda. Quando vedi problemi specifici emergere più e più volte, lavora per affrontare tali problemi. Non metterti sulla difensiva; cerca di capire perché c’è la percezione che qualcosa sia rotto. Il feedback che le persone condividono può essere un dono, ti offre l’opportunità di apportare cambiamenti strategici che avranno un grande impatto su assunzioni e prestazioni e, in definitiva, sull’esperienza che i tuoi clienti hanno quando interagiscono con i tuoi dipendenti di prima linea.

 

Fonte: https://www.forbes.com/sites/williamarruda/2019/09/22/why-online-employer-reviews-are-crucial-to-your-branding/